.
Annunci online

lucafortunato
Blog dal 20 settembre 2008 al 16 gennaio 2017. "Credo esista, e lo sento dentro di me, un istinto della verità" - Darwin. Nuovo Blog "Cittadino olistico" dal 28 ottobre 2015 su Blogger: www.lucafortunato.blogspot.com


Diario


24 novembre 2016

Se Ippocrate insegna (a tutti)

Se Ippocrate insegna (a tutti)

di Luca Fortunato

fortunato.luca73@libero.it

 

Ieri mattina sono stato a Bari. Città che da sempre si incrocia con il mio destino di studi, di ricerche, di lavoro. Con ieri, una voce nella parte positiva del bilancio sicuramente si aggiunge. Un felice e nuovo capitolo si è aperto e continuerà ad avanzare. Assolto il mio impegno, sulla strada del ritorno a Matera, continua la mia fortuna: per caso osservo degli agricoltori fare un qualcosa di veramente giusto. Qualche tratto più avanti, sempre per caso, osservo, invece, degli operai fare qualcosa di veramente giusto. Gli incontri con pratiche lavorative diverse di mondi diversi sono stati casuali ma di quei due scenari vi ho rilevato un tratto virtuoso di tipo paradigmatico in comune. E mi salta in mente questa riflessione. Uno dei fondamenti della medicina ippocratica è il principio che vede il corpo umano animato da una forza vitale che tende spontaneamente a riequilibrare le disarmonie che possono far emergere le patologie. Per cui, tanto la salute quanto la malattia dipendono da circostanze insite nella persona stessa e non da agenti (naturali e/o artificiali) esterni o da interventi soprannaturali (divini). E quindi, la via della possibile guarigione consisterà nel limitarsi a stimolare questa forza vitale senza l’illusione di potersi sostituire ad essa. Ippocrate teorizzò la necessità di osservare i pazienti considerandone tanto  l'aspetto generale quanto i sintomi specifici e fu il primo ad introdurre i concetti di diagnosi e prognosi. Solo tenendo presente lo stile di vita del malato il medico è in grado di inquadrare correttamente la malattia e di potervi eventualmente porre rimedio. Ippocrate chiama in causa gli aspetti dietetici, atmosferici, sociali, psicologici (visione globale dunque e propriamente integrata cioè che vede fusi tra di loro i diversi e vari aspetti in una sintesi diversa e maggiore e che dunque non si limita semplicemente a sommare, accostare ed ammucchiare tra di loro i diversi aspetti in una pseudo-sintesi tanto inutile quanto illusoria. Visione globale ed autenticamente integrata che è stata tradita dal Riduzionismo emerso nel 1600 e che ha dominato praticamente fino ai primi anni del 1900. Visione che per fortuna l’Olismo riemerso in chiave moderna negli stessi primi anni del 1900 e sempre più in avanzamento a tutt’oggi sta recuperando e rilanciando, nonostante le resistenze dell’establishment ancorato ancora al Riduzionismo e che “innova” sempre però all’interno del Riduzionismo …..e cioè non innova affatto!). Ma l’essenza del pensiero medico e della pratica medica del Grande Ippocrate presenta anche un altro tratto significativo: da una parte vi è grande stima dell’approccio sperimentale, che permette di portare gradualmente alla comprensione dei fenomeni, ma dall’altra vi è la necessità di inserire e di spiegare i dati sperimentali e le conoscenze sperimentali in un quadro teorico e complessivo che permetta al medico di meglio orientarsi nell’eterogenea varietà dei casi che egli si trova ad affrontare. Anzi, secondo Ippocrate è questa fase di conoscenza generale che permette al medico di essere davvero tale. Ebbene, io credo che tale modello ippocratico (che è modello gnoseologico, paradigmatico, scientifico, epistemologico, metodologico, lavorativo  ma anche e soprattutto modello culturale) possa, anzi debba, essere esteso anche alle altre medicine (medicina veterinaria, medicina vegetale, medicina territoriale, medicina ecologica, medicina economica, medicina sociale ecc.). Per fortuna, godendo di buona salute, non frequento - se non per le normali consuetudini - i medici della persona umana. Ma mi capita di frequentare spessissimo i medici non degli esseri umani. E tanto mi basta per dire che estendendo a loro - realmente e non solo in apparenza ….. - il virtuoso ed olistico modello ippocratico – pur nella specificità dei diversi settori e delle diverse scienze - ne guadagnerebbe il Mondo intero! Ad maiora! Luca Fortunato

 

 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ippocrate olismo

permalink | inviato da lucafortunato il 24/11/2016 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

New Blog Luca Fortunato "Cittadino olistico"


AMERICA 2016: vince Trump. Ci voleva! Realtà terapeutica.

La pseudo-Sinistra è morta. Finalmente potrà rinascere

quella vera!

Articoli presenti al 16/01/2017: n. 398.

N.B. Vai nel mio Nuovo Blog "Cittadino olistico"

attivo su Blogger dal 28 Ottobre 2015:

www.lucafortunato.blogspot.com